Winefriend by David Way

Writing about the wines of Piemonte, Italy and France

Vendemmia 2019

Vivi la vendemmia toscana 2019

IMG_9758-1SangioveseBenvenuti nel primo diario online che giorno per giorno darà un resoconto della vendemmia del 2019 in Toscana. Molti ringraziamenti vanno alle cantine che hanno accettato di farci sapere come sta procedendo la vendemmia. Le cantine sono state scelte per dare un’ampia visione della vendemmia in aree principali della Toscana. Molti fattori influenzano la crescita delle viti e la vendemmia: la prossimità agli Appennini o al mare, il livello al di sopra del mare, i suoli diversi, i venti prevalenti, e molto altro. In altre parole, il terroir è determinante in Toscana quanto a Bordeaux. Da nord a sud le aree descritte sono: Chianti Rufina, Chianti Classico, l’alta Maremma, Montalcino, Montepulciano, Val d’Orcia e la bassa Maremma.

Clicca qui per le storie delle vendemmie di 2018, 20172016, 20152014, 2013, 2012 e 2011

Ultime notizie
Paolo Cianferoni, Caparsa, Radda in Chianti, 28 ottobre

La vendemmia è finita a metà di Ottobre.

Dopo le piogge di fine settembre abbiamo dovuto correre per salvare le meravigliose uve di sangiovese, prima che la botritys nobile attaccasse le uve. Così è stato, ma con grandi sacrifici.

Abbiamo un terzo di produzione di assoluta eccellenza, un terzo di altissima qualità e un terzo di qualità più standard.

Le quantità raccolte si aggirano sui 60 ql. / ettaro, contro le previsioni che prevedevano + 5%, proprio perché la severa selezione in vigna ci ha costretto a perdere quantità. Certo è che le alte temperature con alte umidità, causate dai cambiamenti climatici, stanno sempre più incidendo sul lavoro, sempre più duro.

Carla Benini, Sassotondo, Pitigliano, 24 ottobre

La vendemmia è finita e ora si comincia con le olive, in un autunno che sembra di nuovo estate.

Vendemmia comunque bellissima e con tanta uva ma specialmente  molto bella e sana: ottimo frutto, buon colore, belle acidità, alcool non esagerato: cosa desiderare di più?

E poi si festeggia, con il solito pranzo, un po’ di musica e una passeggiata per i sentieri etruschi per ringraziare la terra (e smaltire la sbornia). Abbiamo concluso un raccolto molto positivo giovedì.

Andrea Contucci, Contucci, Montepulciano, 13 ottobre

La qualità del Sangiovese è davvero alta e la quantità è di circa un 10% in più rispetto a un anno di media produzione … quindi siamo molto soddisfatti.

Ora stiamo portando avanti la fermentazione, penso che in 7 / 10 giorni tutto sarà completato.

Marco Capitoni, Capitoni, Val d’Orcia, 7 ottobre 

Stiamo raccogliendo gli ultimi grappoli di Sangiovese.
MATURITA’ , piena maturità, questo si percepisce guardando, toccando e assaggiando le uve, adesso lo possiamo dire: abbiamo incarnierato una GRANDE ANNATA !

Paolo Cianferoni, Caparsa, Radda in Chianti, 7 ottobre 

La vendemmia per il sangiovese sta proseguendo in questa prima decade di ottobre.

Abbiamo un terzo di uve di assoluta eccellenza, un terzo di uve di ottima qualità e un terzo di uve per un buon vino.

La lotta contro il tempo si fa sentire sulle spalle dei vendemmiatori e mie: annata particolarmente dura a causa della muffa nobile che in alcune zone più ai margini dei boschi è significativa.

Nella foto un carrello di sangiovese, con mio figlio Filippo che si appresta a scaricare nella diraspatrice dove si vede bene la qualità dell’uva.

Carla Benini, Sassotondo, Pitigliano, 5 ottobre
inizio vendemmia 9 settembre con il sauvignon, poi pausa per pulire bene la cantina, sistemare i vini vecchi, svuotare le giare di terracotta, finire gli ultimi imbottigliamenti…
Poi verso il 16 si ricomincia con merlot e teroldego, come sempre bellissimo.  E intanto il tempo è meraviglioso, le temperature sono perfette, l’aria “settembrina”.
 
Decidiamo quindi di aspettare un po’ di più per il ciliegiolo, il nostro vitigno bandiera, su cui stiamo lavorando da anni con vinificazioni diverse (acciaio, legno, terracotta) e microzonazioni in vigneto con la consulenza di Pedro Parra.Intanto raccogliamo il trebbiano, mediamente bello ma forse quest’anno un po’ troppo produttivo; anche parte del sangiovese dove ancora non siamo riusciti a domare il vigore dell’annata… saranno corretti con i nostri bellissimi greco e sauvignon blanc e con teroldego e merlot.

I clienti dei nostri due vini base Tuforosso e Tufobianco, saranno contenti, finalmente forse non dovremo litigare per le quantità assegnate!

Ieri abbiamo finito di raccogliere il ciliegiolo del vigneto di SAn Lorenzo che seguirà tre vinificazioni diverse per tre tipi di terreno diversi, oggi finiamo di cogliere il ciliegiolo qui a casa nuovamente due vinificazioni diverse per terreni diversi.
Rimane il trebbiano e il greco per l’Isolina (bianco di Pitigliano) e il sangiovese per l’Ombra Blu (Sovana rosso), ma credo che per la fine della prossima settimana sarà tutto in cantina.

Paolo Cianferoni, Caparsa, Radda in Chianti, 29 settembre 

La vendemmia di Sangiovese per il vino Chianti Classico inizierà i primi di Ottobre, un periodo “normale”, rispetto alle ultime annate sempre più anticipate a causa dei cambiamenti climatici.

A fine settembre abbiamo raccolto le uve di Sangiovese per la base di spumante metodo classico (Questa la scheda del vino già sboccato del 2014 attualmente in vendita:http://www.caparsa.it/prodotti/vini-da-tavola/spumante2014 ), successivamente abbiamo raccolto le uve di  Trebbiano e Malvasia per il nostro vino Bianco Igt Toscana: Bianco di Caparsino 2019 (Questa la scheda del bianco 2018, non più in commercio perché esaurito in questi giorni: http://www.caparsa.it/prodotti/vini-da-tavola/bianco2018 ). Infine abbiamo raccolto le uve di Sangiovese per il nostro vino Igt Toscana Rosato, Rosato di Caparsa nei luoghi più freschi dei vigneti di Caparsa (vedi la scheda dello stesso vino annata 2018, ancora disponibile: http://www.caparsa.it/prodotti/vini-da-tavola/rosato).

Prevediamo un’annata eccezionale, se naturalmente non avverranno fenomeni atmosferici estremi e distruttivi.

L’uva è sana, per il duro lavoro come la sfogliatura, l’intervento con funghi biologici per contrastare la botrytis cynerea, ma soprattutto il diradamento del sangiovese utilizzato per la base spumante e per il rosato.

La foto ritrae un vigneto di Caparsa la mattina del 23 settembre dopo un paio di giorni di pioggia.

Vasco, Massa Vecchia, Upper Maremma, 24 September

Abbiamo cominciato la vendemmia e finiremo forse la prima settimana di Ottobre. Tutto va bene! 
Ci sono stati qualche giorno di pioggia ma da domani ricominciamo… l’uva è tanta e bella, siamo contenti per il momento.

Marco Capitoni, Capitoni, Val d’Orcia, 16 settembre

Ecco: i primi grappoli entrano in cantina…

Le analisi hanno supportato le nostre senzazioni: – Acidità 6.77 – Ph 3.50 – Zuccheri 25.20 , sono arrivati i giorni buoni per vendemmiare le uve Merlot, inoltre il meteo ci dice che a metà settimana è prevista pioggia, così abbiamo deciso: è opportuno iniziare  la raccolta oggi!

Marco Capitoni, Capitoni, Val d’Orcia, 22 agosto

Abbiamo trascorso i mesi invernali con poco freddo, senza pioggia e senza neve. La siccità è continuata fino a maggio, quando invece le piogge sono arrivate abbondanti e accompagnate da basse temperature. Tale andamento stagionale ha rallentato molto l’accrescimento vegetativo delle viti. Dal mese di giugno in poi sono tornate le belle giornate con temperature alte, spesso anche oltre la media, così si è recuperato parte del ritardo che avevano accumulato nel mese di maggio. Adesso le spalliere sono in ottima forma ed i grappoli stanno maturando bene, a “mezza voce” potrei dire che ci sono le condizioni per fare una bella vendemmia….
Ti tengo aggiornato, alla prossima NOTA

Andrea Contucci, Contucci, Montepulciano, 20 agosto 

Il 2019 è per il momento piuttosto buono, se non ci saranno problemi in queste ultime settimane, avremo un’altra bella annata di Vino Nobile.

L’inverno si era chiuso con temperatura piuttosto alte e bel tempo, non ci sono state gelate pericolose ad inizio della fase vegetativa della vite e nemmeno dopo.

Abbiamo avuto un maggio piuttosto piovoso, più della media stagionale; perciò siamo stati molto impegnati in vigna, per tagliare continuamente l’erba che continuava a crescere e nel difenderci dai probabili attacchi di insetti e funghi.

Dai primi di giugno è entrata la bella stagione, con sole e caldo, che è durato per tutto luglio (con alcuni periodo di caldo molto elevato).

Ad agosto, ci sono state alcune belle piogge (senza grandine), estremamente utili e necessarie, per dare un po’ di vigore alle viti, dopo il periodo più caldo.

Ora sono tornate temperature alte,  ma sono previste piogge per i prossimi giorni … che faranno comunque bene.”

Ci risentiamo più avanti, quando iniziamo con la vendemmia.

Paolo Cianferoni, Caparsa, Radda in Chianti, 20 agosto

Dopo un maggio piovoso e freddo, abbiamo avuto quattro ondate di caldo mitigate qui a Caparsa dalla particolare esposizione Nord-Est, che sta favorendo una maturazione corretta. Si prevede qui a Caparsa, salvo imprevisti ambientali catastrofici sempre più frequenti, un’annata di buona quantità e di ottima qualità. In foto un grappolo di Sangiovese del 16 Agosto 2019 ritratto dalla vigna dei “gemelli”. E’ sempre più chiaro come la conduzione colturale e manuale, qui maniacale a Caparsa, influenzi decisamente la qualità.

 

Paola da BlasiI Veroni, Pontassieve, Chianti Rufina
 

Winefriend on I Veroni – attractive Rufina

Paolo Cianferoni in vendemmiaCaparsa, Radda, Chianti Classico
   

Winefriend on Caparsa – Chianti vertical

Dr Francesco GagliardiCampo alla Sughera, Bolgheri
   

Winefriend on Campo alla Sughera: Alabaster, building materials and wine

IMG_0219Massa Vecchia, Massa Marittima
Winefriend on Special places: Massa Vecchia
I nostri produttori 
Vendemmia 2019Cantine Contucci, Montepulciano
Winefriend on Cantucci: at the heart of Montepulciano
Vendemmia 2019Gianni Brunelli, Montalcino
Winefriend on: Gianni (and Laura) Brunelli
Vendemmia 2019Capitoni, Pienza, Val d’Orcia
Winefriend on Capitoni: Mixed farming and viticulture
Vendemmia 2019Sassotondo, Pitigliano
Winefriend on Sassotondo – retreat to the land

Tuscany: the featured wineries

Vendemmia 2019 Clicca qui per ultime notizie

Print Friendly, PDF & Email
Scroll to Top